Mary in June, una “nuova” proposta dal passato

Dal passato si, perchè il primo lavoro della band romana, Ferirsi (Subcava Sonora),  risale al 2011, un disco che mischia post-rock e sonorità quasi punk, una prima prova riuscita piuttosto bene.

Si fanno però conoscere meglio nel 2016 con Tuffo (V4V), prodotto con la supervisione di Giorgio Canali, che, diciamocelo, quando mette le mani sopra qualcosa difficilmente sbaglia.
Tuffo è un album distante da Ferirsi, anche nel genere proposto, più simile a cose come Fine Before You Came e Gazebo Penguins, si allontana quindi dallo stampo post-rock per abbracciare suoni più “emo” e folk, con testi che spaziano dal tema del disagio generazionale, classico dei gruppi emo, a racconti quasi romantici.

Tuffo è davvero un bell’album e ci auguriamo di sentire ancora parlare dei Mary in June in futuro.

https://www.facebook.com/maryinjune/
https://maryinjune.bandcamp.com/
http://www.v4v-records.it/

PS: un piccolissimo appunto: oltre a Giorgio Canali, anche V4V ultimamente non sta sbagliando un colpo …

Informazioni su Nive ()
Nato tempo fa, ha vissuto in un'epoca non sua, che a pensarci bene non è di nessuno. Si nutre di musica, vive di essa, vive per essa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: