Un anno fa usciva “La fine dei vent’anni” di Motta

Un anno fa usciva La fine dei vent’anni (Woodworm), primo album solista di Francesco Motta (ex Criminal Jockers).

Il disco porta una firma importantissima, quella di Riccardo Senigallia, un altro di quelli che quando tocca qualcosa la tramuta in oro (alla realizzazione dell’album ha collaborato anche, manco a farlo apposta Giorgio Canali).
Il singolo che lo ha preceduto, Prima o poi ci passerà, ha spianato la strada a quello che sarebbe stato di li a poco definito come uno degli album più belli del 2016.

Lavoro con un’impronta decisamente chiara, La fine dei vent’anni è si un disco “pop”, ma mosso da un’anima decisamente lontana dal suo significato, con chiari riferimenti stilistici a quello che l’Italia del rock alternativo degli scorsi anni è stata in grado di offrire.

Un album (vincitore anche di un Premio Tenco) che in un anno di vita è maturato ulteriormente, che ancora si lascia ascoltare con piacere e fa parlare di se.
Anche in questo caso “buona la prima”, sperando che i prossimi lavori di Motta siano all’altezza del primo e che il panorama già piuttosto saturo non inghiotta in un futuro incerto l’artista pisano.

Voto: 7+

https://www.facebook.com/francescomottaufficiale/
http://www.woodworm-music.com/

Informazioni su Nive ()
Nato tempo fa, ha vissuto in un'epoca non sua, che a pensarci bene non è di nessuno. Si nutre di musica, vive di essa, vive per essa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: